rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Sciopero Cgil, 10mila in piazza contro la manovra finanziaria del governo

Grande partecipazione, ieri mattina, allo sciopero generale indetto dalla Cgil. Un fiume di pensionati, disoccupati, precari e famiglie sul lastrico ha seguito il corteo cittadino

Il rosso delle bandiere della Cgil ha tinto piazza Vittorio Veneto, per poi colorare le vie del centro cittadino  e sfociare in piazza Amendola. Circa diecimila, le persone che hanno aderito, stamattina, allo sciopero generale indetto dalla Cgil per dire "no" alla manovra finanziaria del governo. Gli impiegati del pastificio Amato, i pensionati, gli ex-lavoratori dell'Aser Spa, gli operai forestali, i precari, gli immigrati contro il caporalato, i lavoratori del trasporto pubblico: questi solo alcuni dei manifestanti che, giunti dall' Agro, da Battipaglia, dalla Piana del Sele, da Eboli, dal Vallo, da Sala Consilina e da Sapri, tra squilli di trombe e rulli di tamburi, hanno percorso le strade del centro cittadino, per raggiungere piazza Amendola.

Proprio lì l'attuale sindaco di Pollica, Stefano Pisani ha reso omaggio ad Angelo Vassallo, il sindaco pescatore freddato lo scorso 5 settembre da nove colpi di pistola. "Iniqua, priva di risorse per lo sviluppo, in particolare per il Sud": così  considera la manovra economica il segretario provinciale della Cgil, Franco Tavella. Punta il dito contro il governo, dunque, lo stesso segretario: "Stanno tagliando fondi agli enti locali che non riusciranno più a garantire servizi ai cittadini - ha sottolineato - stanno attaccando i diritti dei lavoratori e hanno provato, ma nn ci sono riusciti, a offendere anche le loro feste civili". 

Tuttial fianco della Cgil, dunque, eccetto la Uil e la Cisl che hanno scelto di non aderire all'iniziativa, non reputandola utile al miglioramento delle condizioni dei lavoratori. Assente, anche il gonfalone del Comune di Salerno, a differenza di quelli di Angri, Capaccio, Paestum, Giffoni e di tanti altri comuni. Particolare, questo, che ha suscitato  curiosità tra la folla.

Malumori, intanto, tra gli automobilisti letteralmente imprigionati nel traffico delle vie del centro, proprio a causa del corteo. "E' giusto scioperare - hanno notato in coro i salernitani al volante - ma non è altrettanto giusto impedire ai cittadini di raggiungere i propri posti di lavoro, bloccando il traffico per ore".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero Cgil, 10mila in piazza contro la manovra finanziaria del governo

SalernoToday è in caricamento