menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sciopero

Sciopero

La Scuola si mobilita: docenti, Ata, precari e studenti di nuovo in piazza

Precari, studenti, docenti e personale Ata si preparano ad aderire allo sciopero del 24 novembre per salvare la scuola pubblica e dire "no" alla privatizzazione dell'istruzione

La scuola di nuovo in piazza il 24 novembre, a Roma, in occasione della protesta indetta da Cobas e Cgil. "Il 14 novembre, enorme la partecipazione registrata a Roma, dove circa 80mila persone hanno bloccato la città, arrivando pure di fronte al Parlamento e purtroppo dovendo subire anche una aggressione poliziesca che ha provocato il ferimento di studenti giovanissimi e l’arresto di otto di essi, ora scarcerati", ricordano i Cobas Scuola.

"Ora dobbiamo respingere i tagli di posti di lavoro, scuole, classi e materie, l’espulsione e il concorsaccio dei precari, il blocco dei contratti e degli scatti di anzianità, la legge Aprea-Ghizzoni, la deportazione degli inidonei, la scuola-miseria e la scuola-quiz dell’Invalsi -continuano sindacalisti e precari-  E' decisiva la massima riuscita dello sciopero della scuola del 24 novembre, convocato per la prima volta da tutti i principali sindacati di categoria".

"Chiediamo l'attivazione immediata di misure per garantire il diritto alla mobilità regionale - sottolinea il segretario generale della Cgil Campania, Franco Tavella - con tariffe agevolate per gli studenti e contro ogni tentativo di depotenziamento e privatizzazione del trasporto pubblico locale, a partire dal mantenimento di Unico Campania".

Intanto, per la stessa giornata e per le stesse motivazioni, bollono in pentola anche proteste studentesche che da Salerno raggiungeranno la capitale. Per chi fosse interessato ad aderire alla giornata del 24 novembre, è possibile informarsi sui bus diretti a Roma che partono dal nostro territorio, telefonando ai numeri dei Cobas Scuola 3288449831/ 3492344625

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento