menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Annunciato lo sciopero del trasporto pubblico, gli auspici della Filt Cgil Salerno

D'Alessio: "La Regione e il Comune non taglieranno le risorse da destinare al tpl su gomma per l'anno 2014. Adesso la Provincia non faccia mancare il proprio contributo e la Regione si riprenda la delega in materia di tpl extraurbano"

“La Regione Campania e il Comune di Salerno non taglieranno le risorse da destinare al tpl su gomma per l’anno 2014. Adesso la Provincia di Salerno non faccia mancare il proprio contributo. Diversamente la Regione si riprenda la delega in materia di tpl extraurbano.” Questi gli auspici del segretario della Filt Cgil Salerno, Amedeo D’Alessio che ha sottolineato come, dal recente incontro tra il Presidente Caldoro, l’Assessore Vetrella e le OO.SS. di categoria, sia emerso che la Regione Campania e il Comune di Salerno, al momento, sono gli unici due Enti ad aver deciso di non ridurre le risorse da destinare nel 2014 al trasporto pubblico locale su gomma.

"Un risultato non scontato e frutto anche delle incessanti pressioni esercitate dalle OO.SS. Regionali e Provinciali - ha osservato il segretario -  A questo punto, e caso mai ce ne fosse ancora bisogno, è del tutto evidente che la ragione degli ulteriori e considerevoli tagli ai servizi extraurbani, sta nel mancato stanziamento dei fondi da parte della Provincia di Salerno. E’ fondamentale, dunque, che l’Ente di Palazzo S. Agostino non faccia mancare il proprio contributo, reperendo i livelli di risorse storicamente assegnati al settore. Ciò allo scopo di evitare drammatiche ed insostenibili ricadute sui servizi e sui livelli occupazionali, già pesantemente colpiti dai tagli degli ultimi anni".

Secondo D'Alessio, sarebbe opportuno che la Regione Campania si faccia carico di tale problematica, ritirando ogni delega in materia alla Provincia di Salerno. "Ciò eviterebbe, se non altro, inutili duplicazioni e pleonastici passaggi burocratici che contribuiscono soltanto a danneggiare ulteriormente il settore", ha aggiunto. Il prossimo 5 febbraio, ad ogni modo, i lavoratori di tutte le aziende di trasporto provinciale sciopereranno per l’intera giornata contro quest’ennesima ondata di tagli ed a sostengo del rinnovo del CCNL, scaduto da oltre 6 anni.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Salerno usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento