Scippi in via Allende, via Pietro del Pezzo e via Memoli: arrestati due salernitani

Galeotto fu, per i ladri, lo smartphone rinvenuto nel Piaggio Free su cui hanno commesso gli scippi, procurando anche gravi ferite alle malcapitate

Scippo

Scippavano e ferivano donne a passeggio o a bordo di una bici, seminando terrore nel cuore cittadino durante il mese di luglio. Sono stati identificati ed arrestati dalla Polizia, due salernitani, il 27enne R.S. ed il 25enne C.F., finiti ai domiciliari per concorso in furto aggravato e ricettazione.

Ad incastrarli, non solo le descrizioni fornite dalle vittime e i fotogrammi acquisiti dalla rete di telecamere site in prossimità dei luoghi in cui si è consumato lo scippo, ma anche un errore fatale da parte degli stessi malviventi: il 25 luglio, dopo il colpo, sono stati costretti a fuggire abbandonando il Piaggio Free su cui viaggiavano. Proprio lì è stato trovato uno smartphone con la scheda telefonica intestata ad un parente di R.S. e la targa intestata a C.F.

Fondamentali, dunque, tali indizi che, sommati alle tracce già raccolte, hanno condotto all'arresto dei ladri che avevano scippato malcapitate in via Allende, via Memoli e via Pietro del Pezzo, dove le donne sono anche state ferite a causa della violenza inaudita praticata dai due giovani.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento