Cronaca

Scontri tifosi Nocerina - Lecce, identificati sei supporters molossi

Trenta DASPO per i leccesi al vaglio della procura mentre sarebbero sei i tifosi molossi identificati negli scontri

Dieci poliziotti feriti in maniera lieve, bidoni bruciati, danni ad auto in sosta e scontri e lacrimogeni: questo il bilancio dei disordini verificatisi in occasione di Nocerina - Lecce. Lo riporta il quotidiano la Città di Salerno. Intanto proseguono le indagini della DIGOS relativamente ai disordini che hanno avuto luogo all'esterno dello stadio: trenta i DASPO in arrivo per i tifosi leccesi sarebbero al vaglio della procura per poi essere sottoposti al giudice per le indagini preliminari per la convalida. Erano circa cinquanta i supporters leccesi senza biglietto recatisi a Nocera Inferiore (non potevano avere biglietto in quanto era vietata la vendita di tagliandi in Puglia per la partita poi vinta 1 a 0 dal Lecce).

Dopo i disordini causati dai salentini i tifosi della Nocerina avevano cercato il contatto con i rivali ma le forze dell'ordine lo avevano impedito: i leccesi si erano quindi prima rifiugiati in una caserma dei carabinieri e poi scortati, su un pullman, sino al casello autostradale di Cava de' Tirreni. Secondo quanto si è appreso sono invece sei i tifosi molossi che sarebbero stati identificati con filmati dalla polizia e che avrebbero preso parte agli scontri. Proseguono le indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri tifosi Nocerina - Lecce, identificati sei supporters molossi

SalernoToday è in caricamento