menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli scontri

Gli scontri

Scontri tra ultras della Nocerina e del Foggia: in 32 rischiano il processo

Nel mirino della Procura sono finiti dieci tifosi della Nocerina e ventidue della squadra pugliese. I due gruppi di supporters sono accusati, a vario titolo, di danneggiamento, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale

Sono trentadue gli ultras a rischiare il processo per i disordini verificatisi il 15 settembre 2019, in occasione della partita tra Nocerina e Foggia, prima all’esterno dello stadio di Nocera Inferiore e poi dinanzi ad un bar di Nocera Superiore

L'inchiesta 

Nel mirino della Procura sono finiti dieci tifosi della Nocerina e ventidue della squadra pugliese. I due gruppi di supporters sono accusati, a vario titolo, di danneggiamento, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polizia di Stato, sarebbero stati i protagonisti di episodi di violenza sia tra di loro sia contro le Forze dell’Ordine con tanto di lanci di pietra e petardi danneggiando finanche due auto di servizio. Per tutti anche l’aggravante di aver utilizzato armi e più di cinque avrebbero agito con il volto coperto. Inoltre, durante le perquisizioni, ai tifosi del Foggia furono sequestrate una bandiera della Repubblica Sociale, una sciarpa con fasci littori e volto di Mussolini, altre riportanti scritte fasciste, con croci celtiche. Ora la posizione di entrambe le tifoserie sarà vagliata dal Gip nel corso dell’udienza preliminare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento