Sciame sismico in Campania: epicentro tra la Solfatara e Pisciarelli

Le scosse più forti sono state rilevate alle 4,41, magnitudo 2.5 della scala Ritcher e alle 4,59, magnitudo 3.1. Gente in strada a Pozzuoli Agnano e Bagnoli

Momenti di tensione, questa mattina, in Campania. Uno sciame sismico è stato registrato dalle 3,25 fino alle 7,23. Le scosse più forti sono state rilevate alle 4,41, magnitudo 2.5 della scala Ritcher e alle 4,59, magnitudo 3.1. Entrambe ad una profondità di due chilometri e mezzo, con epicentro tra la Solfatara e Pisciarelli, nel napoletano.

La tensione

Panico per i residenti dei comuni di Pozzuoli e  Napoli. Scosse avvertite nitidamente in molti quartieri. Gente in strada a Pozzuoli Agnano e Bagnoli. Il terremoto è stato localizzato dalla sala operativa dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Venticinque le scosse totali registrate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

Torna su
SalernoToday è in caricamento