Scout Speed, tre sindaci salernitani indagati per abuso d'ufficio

A far scattare le indagini è stato un esposto-denuncia presentato alla Procura di Salerno da parte del presidente del movimento “Noi Consumatori” di Castellabate Giuseppe Russo

Tre sindaci della provincia di Salerno Adamo Coppola (Agropoli), Renato Josca (Albanella) e Gennaro Aievoli (San Cipriano Picentini) insieme ai rispettivi segretari comunali e comandanti della polizia locale sarebbero indagati per abuso d’ufficio in un’inchiesta relativa alla regolarità degli autovelox.

L'inchiesta

A far scattare le indagini è stato un esposto-denuncia presentato alla Procura di Salerno da parte del presidente del movimento “Noi Consumatori” di Castellabate Giuseppe Russo che ha annunciato l’apertura dell’inchiesta.” Ho avuto notizia dell’iscrizione nel registro degli indagati dei sindaci Renato Josca di Albanella, Adamo Coppola di Agropoli e Gennaro Aievoli di San Cipriano Picentino - afferma l’avvocato Russo – così come dei relativi segretari comunali e dei comandati della polizia municipale dei tre enti, nell’ambito di un’indagine condotta dal pm Maurizio Cardea della procura salernitana”. Nel mirino le presunte irregolarità nell’utilizzo dell’apparecchio, sia in ordine al contratto con la società titolare dello Scout Speed e dell’auto su cui era montato, sia nelle modalità di gestione. "Leggendo l'art. 323 del codice penale - prosegue Russo - certamente il riferimento al caso di specie è quello relativo all'approfittare della propria posizione per creare un ingiusto vantaggio patrimoniale all'ente in danno dei cittadini"

Al momento nessuno dei tre sindaci ha confermato l'iscrizione nel registro di garanzia. Anzi. Josca, in una nota, dichiara: "Al momento non ho ricevuto nessuna notifica, ma nel caso fosse così mi sembra strano che, in un paese civile, un sindaco che si preoccupa della sicurezza dei suoi cittadini venga coinvolto in una indagine per abuso d’ufficio. La magistratura farà come sempre il suo corso e sono sicuro che verrà fatta luce su tutta la vicenda. Ho piena fiducia nel lavoro dei giudici”. Gli fa eco Coppola: "Non ho ricevuto alcuna notifica ed ho appreso con stupore dai giornali di un mio presunto coinvolgimento relativamente alla questione Scout Speed. In ogni caso siamo certi di aver operato, come di consueto, nel pieno rispetto della legge e di non avere quindi nulla da temere”. E ancora, anche il primo cittadino di San Cipriano Picentino, Gennaro Aievoli assicura di non aver ricevuto nessun avviso di garanzia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento