Scuola, rinvio delle lezioni a Battipaglia, Capaccio, Cuccaro Vetere e Sanza

A Battipaglia, per agevolare ulteriormente l’inizio delle attività didattiche, verranno messi a disposizione dei dirigenti scolastici una squadra di cinque operai con in dotazione due autoveicoli adibiti al trasporto merci

Anche a Battipaglia, è stato posticipato l'inizio del nuovo anno scolastico, per tutti i cicli di istruzione, dalla scuola dell’infanzia sino alla scuola secondaria di secondo grado. La sindaca Cecilia Francese, infatti, ha fissato l'inizio delle lezioni per lunedì 28 settembre, anche sulla scorta dell’incontro di martedì scorso avvenuto all’interno della casa comunale con i dirigenti scolastici dei plessi interessati agli interventi di adeguamento alle misure anti-Covid. Risulta necessario in ragione delle imminenti, prossime, tornate elettorali, previste per i giorni 20 e 21 settembre, che prevederanno l’installazione di 48 seggi elettorali all’interno della maggior parte degli edifici scolastici siti in città.Tale operazione comporterà, inevitabilmente,  una sospensione dei predetti  lavori di adeguamento da venerdì 18 e sino a martedì pomeriggio  del 22 settembre. 

Gli altri provvedimenti

Il differimento de quo,  stabilito di concerto con i dirigenti scolastici, è stato poi esteso a tutti gli istituti, ivi compresi quelli di istruzione superiore, sia perché parzialmente investiti dalle operazioni elettorali nonché per garantire un raccordo ed una razionalizzazione sul territorio dei servizi dei servizi di trasporto pubblico e di trasporto scolastico. Inoltre, sempre facendo seguito all’incontro di martedì scorso ( Verbale prot. gen. n.59403 del 16/09/2020),  il Comune di Battipaglia si è impegnato a terminare i lavori del piano straordinario dei predetti interventi edilizi  entro e non oltre il 25 settembre 2020. Nelle more dello stesso si è deciso di non procedere alla locazione di alcun immobile privato  in considerazione delle oggettive difficoltà organizzative che ne deriverebbero in capo ai Dirigenti Scolastici, soprattutto in termini di gestione del personale scolastico. Come se non bastasse Il  Comune di Battipaglia procederà alla sanificazione di tutti gli ambienti scolastici della Scuola Pubblica, dalla Scuola dell’Infanzia sino alla Scuola Secondaria di I grado, nella giornata di domenica 27 settembre. Infine, per agevolare ulteriormente l’inizio delle attività didattiche, verranno messi a disposizione dei dirigenti scolastici una squadra di cinque operai con in dotazione due autoveicoli adibiti al trasporto merci per lo spostamento di suppellettili (non rifiuti). E l'Ente provvederà anche a consegnare 2 mila mascherine ad ognuno dei dirigenti dei predetti istituti scolastici. 

Il posticipo a Capaccio

Il sindaco del Comune di Capaccio Paestum, Franco Alfieri, sulla base della richiesta avanzata dai dirigenti scolastici, dispone il posticipo dell’inizio dell’anno scolastico delle scuole dell’Infanzia e delle Primaria e Secondaria di primo grado al 28 settembre. L’ordinanza nasce dalla proposta delle Dirigenti scolastiche I° e II° Circolo di rinvio dell’inizio delle attività didattiche dell’anno scolastico 2020/2021 al 28 settembre. Molti dei plessi scolastici presenti sul territorio comunale di Capaccio Paestum, infatti, saranno sedi di seggi elettorali. Gli stessi plessi torneranno nella disponibilità dei dirigenti il 23 settembre 2020, ossia il giorno precedente all’avvio delle attività didattiche disposto dalla Regione Campania. Al fine di dare piena e puntuale attuazione alle misure di contenimento del Covid-19, il Comune di Capaccio Paestum ritiene «opportuno e necessario» posticipare e unificare l’inizio delle attività didattiche di tutte le scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado presenti sul territorio comunale.

Rinvio anche a Cuccaro Vetere e Sanza

Inoltre, anche il Comune di Cuccaro Vetere, guidato dal sindaco Aldo Luongo, ha deciso di posticipare l’avvio delle attività didattiche per l’anno scolastico 2020/2021 della scuola dell’Infanzia e di quella primaria al 28 settembre, per garantire idonee misure di igienizzazione e sanificazione, dopo le elezioni. Ed anche a Sanza, la riapertura delle scuole di ogni ordine e grado è stata fissata a lunedì 28 settembre. La decisione è stata presa dopo la verifica dello stato dell’arte dei lavori di adeguamento degli edifici scolastici alle norme anti-Covid. Un incontro tecnico che si è tenuto in municipio, tra il sindaco, Vittorio Esposito, la dirigente scolastica, Antonietta Cantillo e l’assessore alle politiche sociali, Marianna Citera. Dopo i sopralluoghi ai due plessi scolastici di piazza San Francesco e di via Val D’agri, dove sono allocate le scuole primarie e secondarie di primo grado, oltre la scuola dell’infanzia, la dirigente Cantillo ha espresso la volontà di posticipare l’apertura della scuola a lunedì 28 settembre al fine di consentire, con maggiore disponibilità, il riassetto degli ambienti scolastici, considerando anche le operazioni di voto, previste nei giorni 20 e 21 settembre che vedrà impegnato l’edificio di piazza San Francesco quale seggio elettorale. “Si renderà infatti necessario procedere alle operazioni di sanificazione di aule, uffici, palestre, mense, e tutte le altre aree di pertinenza scolastica. Comprendiamo gli eventuali disagi per le famiglie, a seguito di questo slittamento, ma la salute dei nostri ragazzi viene prima di tutto”, ha commentato la dirigente Cantillo. L'ordinanza di slittamento al 28 settembre, firmata dal sindaco Esposito si è “resa necessaria a seguito dell’istanza rappresentata dal dirigente scolastico, al fine di garantire il ripristino degli spazi didattici in modo da accogliere tutti gli alunni in condizione di sicurezza; nonchè, a seguito dell'ulteriore considerazione che il ministero dell'Istruzione non ha ancora concluso la consegna degli arredi presso i relativi istituti territoriali”.  

Parla l'assessore  Marianna Citera

“Il nostro obiettivo principale è garantire in modo assoluto la sicurezza e la salute dei nostri ragazzi ancora qualche giorno per far si che tutti i presidi di sicurezza previsti, dai termo-scanner ai sanificatori, siano istallati. Abbiamo recuperato tutti gli arredi, banchi, sedie, ed altro, nella disponibilità dei nostri plessi, organizzando al meglio le aule in attesa dell’arrivo dei banchi monoposto che il ministero invierà entro la metà di ottobre.

Voglio quindi rassicurare le famiglie chiedendo la collaborazione e soprattutto il rispetto delle regole imposte per la scuola. E’ un momento difficile e delicato, ma sapremo tutti insieme garantire il meglio per i nostri figli”


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

Torna su
SalernoToday è in caricamento