Scuole chiuse: i dubbi del sindaco di Castellabate, Casciello attacca De Luca

Maiuri: "Il Presidente De Luca, però ieri sera, ha pensato di “risolvere” tale problematica drasticamente con la chiusura di tutte le scuole, invece di pensare ad esempio all'aumento delle linee per il trasporto scolastico"

Amarezza e insoddisfazione, da parte del sindaco facente funzioni di Castellabate, Luisa Maiuri in merito alla decisione della chiusura delle scuole. La Maiuri aveva scritto ieri una nota alla direzione di ‘Bus Italia’, all’assessorato regionale dei trasporti, al settore trasporto pubblico della Provincia di Salerno in merito al sovraffollamento dei trasporti scolastici utilizzati dagli studenti iscritti alle scuole superiori di Agropoli, segnalando che non veniva garantita la distanza minima di sicurezza tra i passeggeri, costretti a viaggiare in condizioni al limite. Il giorno stesso in tarda serata, come tutti sanno, il Governatore della Campania Vincenzo De Luca ha stabilito con l'Ordinanza Regionale N. 79 la chiusura delle scuole e l'avvio della didattica a distanza.

Parla il sindaco facente funzioni

Una situazione preoccupante di cui ieri mi ero fatta portavoce, manifestando le lamentele dei genitori preoccupati perché il sovraffollamento sui mezzi di trasporto non può essere che un alleato per il Covid-19, un’apprensione crescente alla luce dei numeri del contagio, purtroppo in ascesa in  Campania.

Il Presidente De Luca, però ieri sera, ha pensato di “risolvere” tale problematica drasticamente con la chiusura di tutte le scuole, invece di pensare ad esempio all'aumento delle linee per il trasporto scolastico, a scaglionare gli orari dell'ingresso e dell'uscita o alla turnazione delle classi.

A dissociarsi dalla decisione del presidente della Campania, anche l'onorevole Gigi Casciello, parlamentare di Forza Italia e tra i fondatori dell’Associazione Voce Libera.

“Sarebbe stato meglio chiudere soltanto gli istituti superiori in Campania, perché sono gli studenti più grandi a utilizzare i trasporti pubblici, luogo privilegiato del contagio che il governatore De Luca ha completamente ignorato in questi mesi, sprecando un miliardo di euro in mance elettorali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il vero problema, il dramma, nella nostra regione è lo stato dei trasporti pubblici. Siamo all’anno zero. E nell’ultimo quinquennio De Luca non ha provveduto a potenziare nulla, dalla Vesuviana ai mezzi su gomma. Perché, invece di dare soldi a pioggia, De Luca non ha provveduto a un serio intervento sulla scuola, occupandosi delle strutture e in particolare dei mezzi pubblici utilizzati dai nostri studenti? L’inevitabile chiusura delle scuole, che io avrei limitato alle sole superiori, mette a nudo l’inefficienza e l’irresponsabilità mostrate da questo governo regionale prima e durante l’emergenza Covid”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento