menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto esclusiva

Foto esclusiva

Mare Nostrum, sbarcati più di duemila migranti al porto di Salerno

Imponente lo schieramento di forze dell'ordine ma soprattutto del personale del sevizio sanitario che dovrà effettuare i primi interventi per chi ne avrà necessità

I nuovi migranti sono arrivati. E' attraccata, infatti, intorno alle 8:30, nel molo 10 del porto commerciale di Salerno, la nave Etna della Marina Militare italiana che trasportava 2186 migranti. Imponente lo schieramento di forze dell'ordine, ma soprattutto del personale del sevizio sanitario, in testa i volontari dell'Humanitas, che stanno effettuando i primi interventi, la Protezione Civile e poi tra gli altri don Rosario Petrone direttore dell'Ufficio Diocesano Migrantes e don Vincenzo Federico della Caritas di Teggiano Policastro. I primi a scendere dalla nave sono stati 6 profughi accompagnati al posto di polizia per essere identificati e poi alla caserma Pisacane di Salerno, perchè hanno creato problemi a bordo aggredendo verbalmente personale militare. Sono 40 profughi con sospetta scabbia, 3 i diabetici, 14 le donne incinte e altre tre persone mostrano problemi di salute.

A bordo della nave ci sono anche 500 marocchini, che verrano rimpatriati, e 195 bambini tra i nutriti gruppi di eritrei, somali, siriani, ghanesi, egiziani e marocchini e famiglie di palestinesi in fuga. Sul molo anche il Prefetto di Salerno Gerarda Maria Pantalone che ha annunciato: “Sono 130 i migranti che verranno accolti a Salerno, 300 nel resto della Campania, mentre i restanti profughi saranno accompagnati in centri di accoglienza di Reggio Emilia, Firenze, Campobasso e Roma”.

Intanto è stato fermato uno scafista. La Squadra Mobile ne sta cercando altri due.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento