Cronaca

Sedi comunali per le primarie Pd, Celano e Russomando scrivono alla commissione “Trasparenza”

Celano e Russomando: "Appare evidente che se il partito politico, perno dell’Amministrazione cittadina, dovesse fruire gratuitamente di strutture comunali, saremmo di fronte all’ennesimo ed inaccettabile atto di arroganza"

Hanno scritto al Presidente della Commissione Trasparenza del Comune di Salerno, Antonio Cammarota e, per conoscenza, ai Revisori dei Conti, i consiglieri comunali di opposizione Roberto Celano e Ciro Russomando, puntando i riflettori sulle sedi e  i locali di proprietà del Comune che saranno adibiti a seggi elettorali per le elezioni primarie del PD.

"Taluni di questi spazi comunali sono, da anni, gestiti da Associazioni che pagano (non sempre per la verità) canoni simbolici di locazione e, senza remore né imbarazzo, evidentemente, manifestano in ogni occasione (ed anche in questa) una forte condivisione dei valori politici con il governo della città. - si legge nella nota dei consiglieri - In altri casi, trattasi di teatri, sedi di società partecipate, centri polifunzionali e sociali direttamente gestiti dal Comune o da Enti da esso partecipati. Sarebbe opportuno comprendere a che titolo ed a quali condizioni le suddette sedi verranno utilizzate dal PD. Appare evidente che se il partito politico, perno dell’Amministrazione cittadina, dovesse fruire gratuitamente di strutture comunali, saremmo di fronte all’ennesimo ed inaccettabile atto di arroganza da parte di chi confonde la proprietà di tutti con “cosa sua". Chiesta, dunque, la convocazione di una seduta di commissione “Trasparenza” invitando amministratori e dirigenti competenti in merito alla gestione del patrimonio pubblico, al fine di chiarire i dubbi espressi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedi comunali per le primarie Pd, Celano e Russomando scrivono alla commissione “Trasparenza”

SalernoToday è in caricamento