menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sequestrata una casa d'appuntamento a Fratte (repertorio)

Sequestrata una casa d'appuntamento a Fratte (repertorio)

Fratte, scoperta una casa d'appuntamento: due denunce

Un salernitano 65enne e una sudamericane di 30 anni sono stati denunciati per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione: all'interno dell'abitazione sorprese due prostitute

Scoperta e sequestrata una casa d'appuntamento e denunciate due persone all'autorità giudiziaria per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione: questo il bilancio di un'operazione dei carabinieri della stazione di Fratte, che hanno appunto sequestrato una casa per appuntamenti nel rione nord est di Salerno. Lo ha reso noto, a mezzo comunicato stampa, la compagnia carabinieri di Salerno, agli ordini del capitano Enrico Calandro.

Nel dettaglio i militari, dopo alcuni giorni di appostamento nei pressi di un'abitazione presso la quale avevano notato uno strano viavai, hanno eseguito il blitz che ha portato appunto alla scoperta della "alcova": due donne sudamericane, di 35 e 40 anni, residenti in Spagna, sono state sorprese in compagnia di clienti mentre esercitavano l'attività di prostituzione. Nell'abitazione i carabinieri hanno inoltre rinvenuto e sequestrato un computer portatile, quattro telefoni cellulari, numerosi profilattici e una notevole somma di denaro, provento dell'attività di prostituzione.

E' stata sequestrata anche l'abitazione. In seguito a successivi accertamenti i militari hanno scoperto che l'abitazione era di proprietà di N. C., 65enne salernitano incensurato, che l'aveva concessa in locazione, per 800 Euro al mese, ad una sudamericana di 30 anni, G. S. P., anche lei incensurata. La donna, a sua volta, concedeva l'abitazione a sue connazionali, per esercitare l'attività di prostituzione, per 100 Euro al giorno.

I carabinieri hanno appurato che il proprietario dell'abitazione era a conoscenza dell'uso che la sudamericana ne faceva. I due sono stati quindi denunciati per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, mentre per le due donne sudamericane è stata inoltrata una proposta di divieto di ritorno nel comune di Salerno.

 

 

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento