menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Albanella, scattano i sequestri in un caseificio: denunciato il titolare

Il legale rappresentante dell’azienda è indagato per l’illecito smaltimento dei rifiuti, reflui, della lavorazione industriale, nonché per avere tenuto in funzione un sistema di affumicatura senza autorizzazione

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, a seguito degli accertamenti disposti dai magistrati della sezione reati ambientali della Procura della Repubblica, hanno apposto i sigilli di sequestro a due vasche di raccolta delle acque reflue industriali prodotte da un noto caseificio del luogo, nonché hanno provveduto al sequestro dell’impianto di affumicatura dei prodotti caseari.

Grazie ai controlli eseguiti dai Carabinieri del Noe, è emerso che le acque reflue industriali prodotte dal ciclo di produzione dell’industria lattiero casearia venivano convogliate e raccolte in due grosse vasche che non erano però di tipo a “tenuta stagna” ma, bensì, consentivano la dispersione sul suolo e nel sottosuolo delle acque raccolte. Presso l’azienda, inoltre, c'era un impianto di affumicatura dei  prodotti caseari senza l'autorizzazione alle emissioni in atmosfera. La Procura della Repubblica ha, dunque, emesso un informazione di garanzia a carico del legale rappresentante dell’azienda, indagato per l’illecito smaltimento dei rifiuti, reflui, della lavorazione industriale, nonché per avere tenuto in funzione un sistema di affumicatura senza la prescritta autorizzazione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento