menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I gratta e vinci sequestrati

I gratta e vinci sequestrati

Blitz della Finanza: sequestrati oltre 1200 biglietti "Gratta e vinci" e 5.350 euro

I responsabili sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria di Salerno per ricettazione e illecita distribuzione dei “gratta e vinci”

Sequestrati oltre 1200 biglietti "Gratta e vinci" e 5.350 euro in contanti. Nel corso dell’attività di controllo economico del territorio, una pattuglia di “Baschi Verdi” del Gruppo di Salerno ha fermato un veicolo con a bordo due persone residenti a Montoro Inferiore (AV) e Mercato San Severino (SA).

La Finanza ha scoperto che all’interno del vano portabagagli del veicolo erano presenti oltre 20 confezioni integre di biglietti della lotteria istantanea del tipo “gratta e vinci”, per un totale di 1.070 biglietti unitari, nonché 37 biglietti già grattati e vincenti. Tutti i tagliandi presentavano i loghi “Gratta e Vinci”, “Lotterie Nazionali” e “Agenzia delle Dogane e dei Monopoli”.

 

Sono rimasti muti, i due, di fronte alle richieste dei finanzieri di fornire una spiegazione circa il legittimo possesso dei tagliandi trasportati, la loro autenticità, la provenienza e la destinazione. Perquisito, dunque, il veicolo e le loro abitazioni, dove sono stati sequestrati 5.350 euro in contanti occultati nel vano portaoggetti della vettura e altri 115 tagliandi “Gratta e vinci” con la patina protettiva abrasa (già “grattati”) a casa di uno di essi. Anche questi ultimi tagliandi, come i 37 nell'auto, stranamente, risultavano tutti vincenti.

I responsabili sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria di Salerno per ricettazione e illecita distribuzione dei “gratta e vinci” che per legge è riservata ad un’unica società concessionaria dello Stato. Sono in corso ulteriori indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento