Palinuro: sequestrati 400 kg di tonno rosso, andranno distrutti

Insospettiti dal comportamento del titolare e dei dipendenti della ditta, i militari hanno intuito che nel deposito sotterraneo annesso all’attività commerciale, poteva essere stato nascosto del pesce "illegale"

Guardia Costiera di Palinuro in azione, stamattina. E' stato sequestrato un ingente quantitativo di tonno rosso, per un totale di circa 400 kg. Il prodotto sequestrato è frutto di pesca illegale ed era detenuto all’interno di un deposito di un grossista di prodotti ittici nel territorio cilentano.

Le indagini

Insospettiti dal comportamento del titolare e dei dipendenti della ditta, i militari hanno intuito che nel deposito sotterraneo annesso all’attività commerciale, poteva essere stato nascosto del pesce illegale. Va ricordato, peraltro, che il tonno rosso è una specie ittica attenzionata dall’Unione Europea che ha regolamentato la sua cattura seguendo piani pluriennali, per la ricostituzione della specie.

Il sequestro

Sanzionato, dunque, l’imprenditore ittico, sia per la detenzione di prodotto ittico senza tracciabilità, sia per la violazione della normativa inerente uno stock ittico soggetto a piani pluriennali. Il tonno rosso  è risultato non idoneo al consumo umano ed andrà distrutto. Il monitoraggio continua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Caso sospetto di Coronavirus a Salerno: oggi l'esito dei test, l'ira del web per "l'imprudenza"

  • Lutto a Castellabate, muore il maresciallo dei vigili Vincenzo Cilento

  • Coronavirus, due ragazze cilentane in quarantena

  • Coronavirus, primo caso sospetto a Salerno: paziente trasferito al Cotugno

  • Concorso per OSS a Salerno, annunciate anche oltre 500 assunzioni di medici e amministrativi

Torna su
SalernoToday è in caricamento