rotate-mobile
Cronaca Castel San Giorgio

Rifiuti speciali a Castel San Giorgio: sequestrata un'area di oltre 1000 mq

I militari hanno trovato rifiuti speciali illecitamente depositati, tra l’altro completamente esposti agli agenti atmosferici, direttamente sul terreno e senza alcun sistema di raccolta

Sigilli ad un'area di quasi millecinquecento metri quadrati, a Castel San Giorgio. I carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, agli ordini del Capitano Giuseppe Ambrosone, infatti, hanno sequestrato un ampio piazzale di pertinenza di una nota attività imprenditoriale del luogo, area prevalentemente adibita a stoccaggio di materiali, deposito e parcheggio di macchine operatrici del campo edile.

Proprio lì, i militari hanno trovato rifiuti speciali illecitamente depositati, tra l’altro completamente esposti agli agenti atmosferici, direttamente sul terreno e senza alcun sistema di raccolta  o regimentazione delle acque meteoriche e di dilavamento. Scarti dell’attività di costruzione e demolizione, quali miscele bituminose, miscugli di cemento, mattoni, mattonelle e ceramiche, plastica, ferro e legno, invadevano l'area. Accertato, inoltre, che l’attività aveva effettuato lo stoccaggio abusivo dei rifiuti speciali, in assenza di autorizzazioni. La superficie sequestrata, tra l’altro, non aveva i requisiti necessari per la tutela delle matrici ambientali, in quanto sprovvista di pavimentazione e impermeabilizzazione. Denunciato, dunque, il legale rappresentante dell’impresa per le violazioni penali emerse.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti speciali a Castel San Giorgio: sequestrata un'area di oltre 1000 mq

SalernoToday è in caricamento