Inquinamento ambientale, blitz dei vigili urbani: maxi sequestro ad Eboli

Sono state riscontrate violazioni per quanto riguarda lo smaltimento di acque reflue industriali e stoccaggio di combustibile. Mancava anche il sopralluogo dei vigili del fuoco di Salerno, che fa da preludio all'inizio di un'attività

Inquinamento ambientale nella zona industriale di Eboli. I vigili urbani hanno sequestrato un’estesa area di proprietà di una nota azienda di autotrasporti e logistica. Giunti sul posto per effettuare una verifica su richiesta dell’Ufficio Ambiente del Comune e della Procura della Repubblica di Salerno, hanno riscontrato irregolarità relativamente ad un autolavaggio per cisterne ma anche dei serbatoi di carburante e tettoie.

I dettagli

Le opere sequestrate sarebbero state realizzate in assenza di autorizzazione edilizia e senza certificato prevenzione incendi. Sono state riscontrate violazioni per quanto riguarda lo smaltimento di acque reflue industriali e stoccaggio di combustibile. Mancava anche il sopralluogo dei vigili del fuoco di Salerno, che fa da preludio all'inizio di un'attività. Il titolare dell’azienda in questione risulta già coinvolto nell’ambito di un’indagine, per il reato di corruzione, in merito all’assegnazione dei lotti nell’area Pip.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento