rotate-mobile
Cronaca Capaccio

Blitz a Paestum, sequestrata una nota azienda bufalina nei pressi dei templi

I militari della capitaneria di porto di Salerno in collaborazione con le guardie ambientali del Wwf hanno accertato molte irregolarità nell'area di 150mila mq vicina agli scavi archeologici

Un'azienda agricola, dedita all'allevamento bufalino ed estesa su di una superficie di circa 150 mila metri quadrati, è stata sequestrata a Paestum dai militari della capitaneria di porto di Salerno assieme al personale delle Guardie Ambientali del Wwf. Nell'azienda, che sorge in prossimità della cinta muraria dell'antica Paestum, in zona archeologica, è stato accertato che da anni tutti i reflui zootecnici prodotti venivano illecitamente smaltiti sui terreni circostanti. Poi è stata scoperta la presenza di immense pozze di liquami di migliaia di metri quadrati nei quali convogliavano i reflui zootecnici liquidi direttamente dai paddock che ospitavano i bufali, e accumuli di letame di decine di migliaia di metri quadrati movimentati con mezzi meccanici pesanti.

Inoltre è stato anche accertato che veniva scaricato illecitamente il percolato prodotto dagli invasi che contenevano il mais ed il foraggio, e che rifiuti speciali venivano smaltiti in modo illecito. Al titolare della ditta sono stati contestati numerosi reati sanzionati sia dal Testo Unico dell'Ambiente sia dal Testo Unico dei Beni Culturali e del Paesaggio.  ?

   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz a Paestum, sequestrata una nota azienda bufalina nei pressi dei templi

SalernoToday è in caricamento