menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falso ideologico e truffa aggravata: nei guai un gruppo di aziende cilentane

La Guardia di finanza di Cuneo ha scoperto che non è stato rispettato il progetto, utilizzando meno materiale del necessario, per costruire la difesa spondale lungo il fiume Stura e proteggere la frazione Ronchi

Finisce nei guai, un gruppo di imprese cilentane che si era aggiudicato l'appalto per costruire la difesa spondale lungo il fiume Stura per proteggere la frazione Ronchi di Cuneo. La Guardia di finanza di Cuneo ha, infatti, scoperto che non è stato rispettato il progetto, utilizzando meno materiale del necessario.

Le verifiche successive del pm, hanno confermato le gravi carenze strutturali e quantificato l'illecito profitto in oltre 100mila euro. I responsabili delle aziende, dunque, sono accusati di falso ideologico e truffa aggravata ai danni dello Stato. In particolare, i fatti contestati sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Cuneo, adducendo la responsabilità dei reati di falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale e truffa aggravata ai danni dello Stato al legale rappresentante della società capogruppo del sodalizio di imprese, nonché al direttore dei lavori. L’Autorità Giudiziaria ha, dunque, disposto il sequestro preventivo per equivalente dell’importo illecitamente percepito a carico del direttore dei lavori e dei responsabili delle aziende coinvolte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento