rotate-mobile
Cronaca Vallo della Lucania

Legionella nelle condutture, clinica sequestrata a Vallo della Lucania

Il provvedimento è stato disposto dal sostituto procuratore della Repubblica Alfredo Greco in seguito alle analisi dell'Arpac che hanno evidenziato la presenza della Legionella nell'impianto idrico

Chiusa una clinica a Vallo della Lucania su disposizione della procura della Repubblica presso il tribunale di Vallo della Lucania (foto). Il sostituto procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania Alfredo Greco ha disposto il sequestro preventivo di una nota casa di cura privata della città a sud di di Salerno. Secondo quanto si è appreso la misura è stata adottata in seguito alla presenza nella condotta idrica della struttura del batterio della Legionella e del batterio 'Pseudomonas Aeruginosa', come hanno dimostrato i prelievi effettuati dall'Agenzia regionale protezione ambiente di Salerno lo scorso 7 giugno.

All'origine dell'indagine che sta coinvolgendo la nota casa di cura di Vallo della Lucania il decesso di una donna ivi verificatosi nel luglio del 2010 e che secondo gli inquirenti sarebbe stato causato proprio da una infezione dovuta alla legionella. I controlli dell'Arpac effettuati successivamente avevano, immediatamente dopo il decesso della donna, evidenziato nell'impianto idrico della clinica la presenza del batterio con valori enormemente superiori alla norma.

Dubbi sui risultati delle indagini sono stati però espressi dal direttore sanitario della casa di cura. Sono cinque le persone che risultano indagate nella vicenda. Secondo il sostituto procuratore Alfredo Greco i cinque non avrebbero messo in atto tutte le azioni necessarie per prevenire la contaminazione della rete idrica, causandone l'inquinamento con il batterio della Legionella e della "Pseudomonas Aeruginosa", esponendo al contagio i pazienti e i lavoratori. Insieme al sequestro, il sostituto Greco ha ordinato la bonifica immeditata della condotta idrica della clinica, per la quale comunque non sarà necessario il trasferimento dei pazienti attualmente ricoverati, disponendo però una limitazione nei prossimi ricoveri.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legionella nelle condutture, clinica sequestrata a Vallo della Lucania

SalernoToday è in caricamento