Struttura balneare trasformata in un B&b: sequestro e denunce a Camerota

Come disposto dall'autorità giudiziaria, sono stati eseguiti i provvedimenti cautelari di sequestro con la denuncia di 3 persone

Passati al setaccio, diversi Comuni della costa cilentana: la Guardia Costiera, a Marina di Camerota ha posto sotto sequestro una struttura balneare trasformata in Bed and Breakfast, sita in zona sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale, nella perimetrazione del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

I provvedimenti

Come disposto dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, è stato possibile accertare che la struttura balneare, tramite la realizzazione di lavori interni, era stata trasformata in 12 camere per gli ospiti, mutando la destinazione d’uso del complesso balneare in attività di b&b ed affittacamere, conl'utilizzo della concessione demaniale in maniera difforme da quella prevista, con aumento del carico urbanistico e variazione della categoria catastale. Come disposto dall'autorità giudiziaria, dunque, sono stati eseguiti i provvedimenti cautelari di sequestro con la denuncia di 3 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di casa e sparisce nel nulla: imprenditore trovato morto a Colliano

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Pioggia di multe per i clienti dei negozi a Scafati: scoppia la rivolta dei commercianti

  • Uccisa e abbandonata a Salerno, 18 anni di carcere per l'assassino di Mariana

  • Presunto ufo a Capaccio Paestum: lo scatto attenzionato dagli esperti

  • "E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

Torna su
SalernoToday è in caricamento