rotate-mobile
Cronaca

Scafati, sigilli ad una nota azienda di imballaggi: nei guai il rappresentante legale

Dopo i controlli del Noe, si è proceduto al sequestro preventivo dello stabilimento, esclusi gli uffici amministrativi e delle aree di piazzale, della attività industriale

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, agli ordini del Capitano Giuseppe Ambrosone, a Scafati, hanno apposto i sigilli di sequestro ad una nota attività produttiva industriale del posto, dedita alla realizzazione di imballaggi in carta e cartone per alimenti.

Coordinata dai magistrati della sezione reati ambientali della Procura Nocerina, guidata dal Procuratore Capo Giovanni Francesco Izzo, l'operazione ha portato all'avviso di garanzia a carico del legale rappresentante della società, indagato per esercizio dell’attività produttiva senza essere in possesso di autorizzazione per le emissioni in atmosfera.

Dopo i controlli del Noe, si è proceduto al sequestro preventivo dello stabilimento, esclusi gli uffici amministrativi e delle aree di piazzale, della attività industriale: è emerso che nell'area aziendale erano presenti 3 macchine per la stampa offset, dotate di cappe di aspirazione che convogliavano le emissioni all'esterno dell'opificio sul piazzale esterno al capannone di lavorazione mediante una canna fumaria unica in acciaio, nonché altre 7 macchine (1 accoppiatrice, 2 fustellatrici, 3 piegaincolla, 1 per la stampa a caldo) non collegate ad alcun impianto di aspirazione. La stessa ditta era sprovvista del certificato di prevenzione incendi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scafati, sigilli ad una nota azienda di imballaggi: nei guai il rappresentante legale

SalernoToday è in caricamento