rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca Nocera Inferiore

Reati fallimentari, sequestro da 900mila euro: due imprenditori salernitani nei guai

I due imprenditori, attivi nel settore della ristorazione e del gaming, avrebbero trasferito parte dell'attivo patrimoniale a un'altra impresa a loro riconducibile, cedendo la carica di amministratore unico dell'azienda a un terzo soggetto compiacente e sconosciuto al fisco

Sequestro preventivo da 900mila euro a carico di due imprenditori della Valle dell'Irno, indagati per reati fallimentari e tributari. Ad eseguirlo la Guardia di Finanza del Comando provinciale di Salerno. 

Il fatto

Stando a quanto appurato dalla Procura di Nocera Inferiore, i due imprenditori, attivi nel settore della ristorazione e del gaming,  avrebbero trasferito parte dell'attivo patrimoniale a un'altra impresa a loro riconducibile, cedendo la carica di amministratore unico dell'azienda a un terzo soggetto compiacente e sconosciuto al fisco. La società, che ormai versava in gravi difficoltà economiche, dopo pochi mesi è fallita, sottraendosi fraudolentemente al pagamento delle imposte e omettendo il deposito della documentazione contabile agli organi fallimentari al fine di non consentire la ricostruzione delle vicende societarie.

La misura cautelare

Di qui l'ordinanza di misura cautelare, che ha permesso di sottoporre a sequestro preventivo sia il complesso aziendale (l'attività di bar a Mercato San Severino) sia disponibilità economiche per un importo complessivo di circa 900mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reati fallimentari, sequestro da 900mila euro: due imprenditori salernitani nei guai

SalernoToday è in caricamento