Salerno al setaccio contro gli abusivi: sequestrati quintali di frutta e verdura, nei guai 3 venditori

Gli agenti della Polizia Municipale hanno anche notificato a due venditori “daspo urbano”, che come prima applicazione prevede il divieto di far ritorno nell’area di vendita per le successive 48 ore

Controlli serrati, a Salerno centro, da parte della Polizia Municipale, insieme al personale del Nucleo Radiomobile dei carabinieri, al fine di reprimere il commercio ambulante abusivo sul territorio comunale: diversi, gli interventi mirati nella zona orientale della città.

Il blitz dopo le segnalazioni

In particolare, sono stati sequestrati diversi quintali di frutta e verdura a tre venditori, la cui permanente presenza era stata segnalata in prossimità della rotatoria della Tangenziale di Pastena, all’altezza della Farmacia SAIT di Via Posidonia e, infine, in Via Rocco Cocchia altezza parco giochi. Gli agenti hanno notificato ai tre abusivi il sequestro amministrativo della merce illegalmente posizionata in parte sul suolo pubblico e in parte sui propri veicoli, oltre ad applicare per ciascun venditore la sanzione di 5.000 euro. Sequestrate complessivamente 96 cassette di frutta e verdura, per un totale di 253 kg di merce che, in considerazione del buono stato dei prodotti, è stata interamente devoluta a 2 mense per i poveri del territorio.

I sequestri

Inoltre, gli agenti hanno sottoposto a sequestro amministrativo due veicoli da loro utilizzati, in quanto a seguito di ulteriori riscontri sono risultati privi di assicurazione  obbligatoria. Pertanto, oltre alla sanzione di 868 euro, con verbale a parte è stato notificato loro il fermo amministrativo dei veicoli in luogo privato, a cura e a spese degli stessi trasgressori. Infine, gli agenti della Polizia Municipale, hanno notificato a due venditori “daspo urbano”, che come prima applicazione prevede il divieto di far ritorno nell’area di vendita per le successive 48 ore. Il provvedimento sarà inoltrato per competenza alla Questura, per poi applicare, in caso di ritorno nella stessa zona, le successive e più efficaci disposizioni previste, fino al definitivo sequestro del veicolo, per la confisca. Il monitoraggio continua.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La prof fa l'appello e viene sbeffeggiata dagli studenti: il caso a Salerno

  • Docente in difficoltà sbeffeggiata dagli alunni, un genitore alla nostra redazione: "Ha fatto tutto da sola"

  • Scontro tra auto e bici, muore Marco Aliberti: Baronissi a lutto

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Incidente in via Croce, muore il giovane Vittorio Senatore: Cetara a lutto

  • Salerno, morte di Antonio Junior De Sarlo: chiesto il processo per l'amico

Torna su
SalernoToday è in caricamento