rotate-mobile
Cronaca

Settecento kg di frutti di mare sequestrati al mercato ittico di Salerno: il blitz

La Capitaneria di porto ha scovato settecento chilogrammi di cicale di mare, seppie e vongole, privi della documentazione di tracciabilità e provenienza

Sequestro presso il mercato ittico di Salerno: personale della Capitaneria di porto ha scovato settecento chilogrammi di cicale di mare, seppie, vongole, privi della documentazione di tracciabilità e provenienza.

Immediati, i controlli effettuati dai veterinari dell'Asl: una parte della merce sequestrata ritenuta idonea al consumo è stata data in beneficenza alla Onlus ''L'Abbraccio'' e alla mensa dei Poveri di San Francesco. Non commestibili, invece, i frutti di mare che, quindi, sono stati distrutti. Provvidenziale, dunque, l'operazione della Capitaneria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settecento kg di frutti di mare sequestrati al mercato ittico di Salerno: il blitz

SalernoToday è in caricamento