menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Settecento kg di frutti di mare sequestrati al mercato ittico di Salerno: il blitz

La Capitaneria di porto ha scovato settecento chilogrammi di cicale di mare, seppie e vongole, privi della documentazione di tracciabilità e provenienza

Sequestro presso il mercato ittico di Salerno: personale della Capitaneria di porto ha scovato settecento chilogrammi di cicale di mare, seppie, vongole, privi della documentazione di tracciabilità e provenienza.

Immediati, i controlli effettuati dai veterinari dell'Asl: una parte della merce sequestrata ritenuta idonea al consumo è stata data in beneficenza alla Onlus ''L'Abbraccio'' e alla mensa dei Poveri di San Francesco. Non commestibili, invece, i frutti di mare che, quindi, sono stati distrutti. Provvidenziale, dunque, l'operazione della Capitaneria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Contagi a scuola: positivo un alunno a Contursi

  • Incidenti stradali

    Incidente sull'A2, furgone si ribalta: ferito il conducente

  • Cronaca

    Ripresa in presenza all'Unisa: i dubbi della Cisl

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento