rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Baronissi

Valle dell'Irno, sequestrati lacci di acciaio e apparecchiature per la caccia ai cinghiali

Gli uomini del Comando della Stazione Forestale di Mercato San Severino, insieme ai volontari “Rangers d’Italia” di Cava dei Tirreni, hanno scovato diversi lacci in acciaio disposti a poca distanza tra loro, per la cattura dei cinghiali

Gli uomini del Comando della Stazione Forestale di Mercato San Severino, insieme ai volontari “Rangers d’Italia” di Cava dei Tirreni, hanno scovato diversi lacci in acciaio disposti a poca distanza tra loro, per la cattura dei cinghiali in località “Villa-Le Mandre”a Fisciano, nascosti con foglie e rami in un fondo privo di recinzione.

Tra Baronissi e Mercato San Severino, poi, in località “Crocette di Spiano-I Seniti”  gli operatori verso l’imbrunire, hanno udito un richiamo acustico che proveniva da una apparecchiatura fonofilo a funzionamento meccanico con amplificazione ed annessa batteria per l’alimentazione, completi di fili elettrici di collegamento: sequestrata, dunque, l'intera attrezzatura, al fine di scongiurare incidenti a persone o animali che potessero incappare nei lacci di cattura.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valle dell'Irno, sequestrati lacci di acciaio e apparecchiature per la caccia ai cinghiali

SalernoToday è in caricamento