rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Blitz del reparto Antifrode, a Salerno: sequestrate 250.000 mascherine

Riscontrate la mancanza di riscontri in ordine agli accordi commerciali prodotti su richiesta dell’Autorità doganale, e la non veridicità delle certificazioni di conformità

Operazione dei funzionari del Reparto Antifrode dell’Agenzia delle Dogane di Salerno: sono state sequestrate 250.000 mascherine chirurgiche dichiarate “Dispositivi Medici”. I controlli documentali e fisici della merce finalizzati a stabilire l’autenticità e la validità delle certificazioni esibite per la successiva immissione in commercio, hanno evidenziato, infatti, delle criticità relative sia alla mancanza di riscontri in ordine agli accordi commerciali prodotti su richiesta dell’Autorità doganale, sia alla veridicità delle certificazioni di conformità.

I provvedimenti

Le violazioni riscontrate hanno avuto il fine di aggirare le norme di sicurezza dei prodotti e ad eludere i controlli dell’Agenzia delle Dogane, per porre sul mercato prodotti non conformi alla normativa di riferimento, recanti marcature CE contraffatte e, perciò, non sicuri, con conseguenti rischi per la salute e la tutela del consumatore finale. E' finito nei guai, dunque, il legale rappresentante della società, tempestivamente denunciato all’Autorità giudiziaria. Le mascherine sono state sequestrate.



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz del reparto Antifrode, a Salerno: sequestrate 250.000 mascherine

SalernoToday è in caricamento