Ombrelloni e attrezzature lasciate in spiaggia: sequestro ad Agropoli

Il sindaco: "Erano state lasciate incustodite per assicurare non si sa a chi un posto al sole in prima fila. Una pratica inaccettabile. L'arenile è stato restituito alla libera fruibilità"

Agropoli

Guardia Costiera di Agropoli in azione, stamattina, sulla spiaggia, nelle prime ore della mattina: sono stati sequestrati ombrelloni e altre attrezzature balneari lasciate incustodite per assicurare un posto a mare dal giorno prima.

Il ringraziamento

“Un ringraziamento va al comandante Cimmino e ai suoi uomini che hanno agito su nostra segnalazione”, ha scritto su Facebook il sindaco Adamo Coppola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

  • Covid-19: i contagi superano quota 200 in provincia, due bimbi positivi a Salerno e 2 casi a Baronissi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento