Rete di pesca sequestrata dalla Guardia Costiera a Sapri

Tre le persone denunciate: il titolare del peschereccio e due marittimi che non hanno neppure risparmiato minacce alle guardie

Sapri

Non solo hanno gettato in mare una rete da pesca lunga 9 chilometri, ma hanno anche avanzato offese a pubblici ufficiali. Finiscono nei guai, il titolare di un peschereccio e due marittimi, a Sapri. E' stata sequestrata dalla Guardia Costiera-Capitaneria di Porto di Salerno, infatti, la rete a due miglia dalla costa, che avrebbe potuto causare gravi danni al sistema eco-marino.

E' andata a buon fine, l'operazione guidata dal capitano di vascello Maurizio Trogu, con l'intervento di una motovedetta, due gommoni e due squadre terrestri. Tre, quindi, le persone denunciate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

Torna su
SalernoToday è in caricamento