Sequestrate due sale ristoranti a Maiori: blitz della Guardia di Finanza

Oltre alle irregolarità dal punto di vista urbanistico, al legale rappresentante della società sono state contestate anche le violazioni in materia paesaggistica

Sequestrate due sale ristoranti sul lungomare di Maiori. I finanzieri della Sezione Operativa Navale di Salerno, nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio e vigilanza per la tutela ambientale, infatti, hanno scoperto le strutture realizzate abusivamente all’interno di un esercizio commerciale.

I militari hanno accertato che su di un’area privata data in locazione, mediante l’utilizzo di strutture portanti chiuse da pannelli laterali frangivento, erano state realizzate due vere e proprie sale all'aperto, per ottenere una struttura di 70 mq complessivi da utilizzare praticamente in ogni periodo dell’anno.

Oltre alle irregolarità dal punto di vista urbanistico, al legale rappresentante della società sono state contestate anche le violazioni in materia paesaggistica, visti i vincoli di legge posti a protezione della zona dove gli abusi sono stati realizzati, all’interno del perimetro del Parco Regionale dei Monti Lattari, “patrimonio dell’Umanità” per l'Unesco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Cava de' Tirreni, morto luogotenente dei carabinieri

  • Covid-19: situazione drammatica al Ruggi, anziana in gravissime condizioni

  • Covid-19: altri 3 contagi a San Mango, nuovi casi a San Severino, Sarno, Vibonati e Nocera

  • Covid-19: contagi in diminuzione in Campania, l'analisi dei dati

  • Covid-19: in Campania 2.677 contagi, 8 nuovi positivi a Salerno città

  • Covid-19 a Cava, lo sfogo di Carla De Pisapia: "Mio padre è morto e devono ancora farmi il tampone"

Torna su
SalernoToday è in caricamento