Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

La posta arriva in ritardo: portalettere aggredito con calci e pugni

E' accaduto a Sessa Cilento. Il postino è stato medicato al pronto soccorso dell'ospedale San Luca di Vallo della Lucania. L'aggressore, un 65enne, è stato denunciato

Portalettere Poste Italiane - foto archivio

Un uomo di 65 anni, G.M, poi denunciato alla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, ha picchiato brutalmente il postino di Sessa Cilento. Il portalettere è finito nel mirino dell'aggressore perché "colpevole" di aver consegnato la corrispondenza in ritardo. La furia del picchiatore si è scatenata all'improvviso, l'altra mattina a Sessa Cilento. Il portalettere ha bussato alla porta di G.M., residente nel piccolo comune cilentano ma originario di Capaccio, e gli ha consegnato alcune buste. L’uomo ha dato un'occhiata alla corrispondenza e poi ha chiesto al postino di apporre il timbro sulle lettere.

Il postino ha provato a spiegare all’uomo che il timbro non esiste più per la consegna della corrispondenza, ma il 65enne ha inveito contro il dipendente di Poste Italiane e dopo averlo fatto cadere lo ha colpito a più riprese con calci e pugni. La vittima è stata medicata al pronto soccorso dell'ospedale San Luca di Vallo della Lucania: ha riportato escoriazioni e contusioni e guarirà in pochi giorni. L'aggressore, invece, è stato denunciato a piede libero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La posta arriva in ritardo: portalettere aggredito con calci e pugni

SalernoToday è in caricamento