Cronaca

Sesso in pieno giorno all'ombra degli scavi di Pompei, denunciato operaio di Angri

Per entrambi, la denuncia di atti osceni in luogo pubblico. Lui noto nell’imprenditoria elettronica dell’agro-nocerino-sarnese, aveva pensato di intrattenersi con la prostituta durante la pausa pranzo

Scavi Pompei

Sono stati sorpresi a fare sesso ad un centinaio di metri in linea d'aria dagli scavi di Pompei. Era pieno giorno quando i due amanti hanno iniziato a dare spettacolo: si tratta di un operaio di 31 anni di Angri e di una prostituta di 33 anni del napoletano.

Per entrambi, la denuncia di atti osceni in luogo pubblico. Lui noto nell’imprenditoria elettronica dell’agro-nocerino-sarnese, aveva pensato di intrattenersi con la prostituta durante la pausa pranzo. Sono stati beccati dagli agenti della polizia municipale allertati da una segnalazione: sequestrata anche l’automobile dell'uomo. Un episodio increscioso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso in pieno giorno all'ombra degli scavi di Pompei, denunciato operaio di Angri

SalernoToday è in caricamento