Sfruttamento dell'immigrazione: due avvocati salernitani condannati a 4 anni

R.M. e G.M., queste le iniziali dei due, preparavano le pratiche ed incassavano tra i 1.000 ed i 1.500 euro per ogni pratica che preparavano. L'ndagine, partita dalla questura di Cuneo, ha avuto un contributo decisivo dalla Dda di Brescia

Sono stati condannati a quattro anni ed a quattro anni e mezzo di carcere i due avvocati, padre e figlio, che, secondo la Procura, erano i capi promotori di un'associazione a delinquere che operava tra Eboli e Brescia dedita allo sfruttamento dell'immigrazione. I due, infatti, redigevano falsi contratti di lavoro per far ottenere i permessi di soggiorno agli stranieri, e fallse domande di maternità e di disoccupazione per gli italiani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

R.M. e G.M., queste le iniziali dei due, preparavano le pratiche ed incassavano tra i 1.000 ed i 1.500 euro per ogni pratica che preparavano. L'ndagine, partita dalla questura di Cuneo, ha avuto un contributo decisivo dalla Dda di Brescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

  • Coronavirus a Cava, contagiato medico di base: l'appello di Servalli ai pazienti

Torna su
SalernoToday è in caricamento