Usava documenti di defunti per ottenere finanziamenti: denunciato

I carabinieri hanno svolto una serie di controlli e perquisizioni nei comuni di Siano, Fisciano e Castel San Giorgio

I carabinieri di Mercato San Severino hanno arrestato due persone, mentre una terza è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I controlli

Nel corso di una perquisizione domiciliare nel comune di Siano i militari hanno rinvenuto la presenza di documenti falsi appartenenti a persone decedute utilizzati per ottenere finanziamenti. Il responsabile è stato denunciato e sono state avviate nuove indagini. A Fisciano, invece, un pregiudicato è stato sorpreso mentre violava gli obblighi di libertà vigilata ai quali era stato sottoposto. Di conseguenza è stato rinchiuso in carcere. A Castel San Giorgio è finito in manette un pregiudicato per violazione degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Regionali 2020, plebiscito per De Luca in Campania: i risultati definitivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento