Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Casa di spaccio a Siano, blitz dei carabinieri: arrestata intera famiglia di pusher

Le video riprese delle telecamere installate all’esterno dell’abitazione degli indagati (luogo principale di spaccio) hanno permesso di documentare centinaia di cessioni a tossicodipendenti ed il recupero di sostanze stupefacenti a riscontro del traffico di droga che in una realtà piccola come quella del comune di Siano aveva raggiunto livelli ormai inquietanti

I carabinieri hanno eseguito un’ordinanza cautelare personale emessa dal Gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno – Direzione Distrettuale Antimafia - nei confronti di otto persone (quatto donne e quattro uomini di cui sei in carcere e due agli arresti domiciliari) residenti nei comuni di Mercato San Severino e Siano. In carcere sono finiti. A.D.B, 21enne di Siano; D.D.B 28enne di Siano: G.D.B 50enne di Siano; S.D.B 22enne di Siano; L.F 51enne di Siano; S.G 23enne di Bracigliano. Sono stati sottoposti agli arresti domiciliari: D.D.B 21enne di Siano; F.S 24enne di Mercato San Severino. 

L'inchiesta

La misura cautelare scaturisce dall’inchiesta svolta dalla Compagnia Carabinieri di Mercato San Severino nel mese di gennaio 2019 sotto la direzione e con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia. In particolare le indagini, eseguite con attività tecniche e telematiche, hanno consentito di documentare e di conseguenza scardinare una consolidata piazza di spaccio collocata nel comune di Siano gestita da un intero nucleo familiare (genitori, figli e fidanzati delle figlie) che, forti del vincolo di parentela e del linguaggio gergale (cosicché? da creare un gruppo sicuro e impenetrabile), gestiva lo spaccio di droga a una moltitudine di tossicodipendenti provenienti maggiormente dai comuni della Valle dell’Irno. Le video riprese delle telecamere installate all’esterno dell’abitazione degli indagati (luogo principale di spaccio) con servizi di controllo e pedinamento hanno permesso di documentare centinaia di cessioni a tossicodipendenti ed il recupero di sostanze stupefacenti a riscontro del traffico di droga che in una realtà piccola come quella del comune di Siano aveva raggiunto livelli ormai inquietanti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa di spaccio a Siano, blitz dei carabinieri: arrestata intera famiglia di pusher

SalernoToday è in caricamento