Testamento "falso" per estromettere familiari dall'eredità della madre, in 2 a giudizio

Con l'accusa di uso di atto falso, due persone di oltre 60 anni sono state mandate a giudizio

Due fratelli avrebbero falsato il testamento del proprio genitore, per estromettere gli altri familiari dall'eredità. Con l'accusa di uso di atto falso, due persone di oltre 60 anni sono state mandate a giudizio. Il documento olografo sarebbe risultato falso - secondo le accuse - sia nel contenuto che nella sottoscrizione finale. I fatti risalgono al 2013, con i due che fecero visita ad un notaio, per rendere valido il documento. A seguito della denuncia sporta da altre due persone, la procura avviò un'indagine, ora conclusa con il rinvio a giudizio per entrambi gli imputati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Dramma a Baronissi, uomo si suicida in casa: il cordoglio di Valiante

Torna su
SalernoToday è in caricamento