Siano, non ha i soldi per bere e picchia la madre

Voleva bere ma non aveva soldi, tanto da minacciare madre e sorella con un coltello, affinchè gli dessero soldi in contanti per pagarsi le uscite nei bar. Sarà processato per minaccia aggravata e lesioni un 42enne nocerino

Voleva bere ma non aveva soldi, tanto da minacciare madre e sorella con un coltello, affinchè gli dessero soldi in contanti per pagarsi le sue uscite nei bar. Dovrà rispondere di minaccia aggravata e lesioni un 42enne nocerino, per il quale la procura di Nocera Inferiore ha chiesto il rito immediato. I fatti sono stati denunciati dalle due donne a Siano, lo scorso 7 luglio. L'uomo, vivendo in pessime condizioni economiche, avrebbe più volte chiesto soldi alla madre per pagarsi da bere. Se la donna si rifiutava volavano giù botte, ma in un'occasione afferrò un coltello da cucina, minacciando di ucciderla se non le avesse consegnato subito del denaro. Le donne avrebbero vissuto in un clima pesante e di terrore, fatto di violenza e frasi vessatorie. In gran parte dovuto allo stato di alterazione psicofisica del 42enne, causato dall'uso smodato di alcol. Entrambe furono picchiate più volte e costrette a ricorrere alle cure in ospedale. La minaccia con il coltello rappresentò l'episodio limite, con l'uomo bloccato dal tempestivo intervento dei carabinieri. Poi il carcere. Ora il giudizio immediato, in virtù degli elementi raccolti dalla procura nocerina, sostituto Roberto Lenza, e dai carabinieri della compagnia di Siano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Pioggia e vento, nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • Angri, investito da un treno mentre raggiunge il binario: grave studente

  • Incidente sulla Cilentana, muore Francesco Farro: donati gli organi

  • Incidente in litoranea ad Eboli, auto investe una donna: è morta

  • Travolta da un bus mentre attraversa la strada a Milano: grave maestra salernitana

Torna su
SalernoToday è in caricamento