rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Centro

Agro Nocerino, minacce all'ex consigliere Gioiella: sicurezza a rischio

L'allarme lo lancia la Cgil in una nota firmata dal segretario generale Arturo Sessa. "Ancora un grave atto intimidatorio. L’Agro nella tenaglia della delinquenza organizzata"

Necessari atti incisivi per affermare lo Stato di Diritto. Rafforzare i presidi di Legalità sul Territorio". La Cgil, in una nota a firma del segretario generale Arturo Sessa, fissa le priorità nell'Agro Nocerino Sarnese, dopo il grave atto intimidatorio subito dall'ex consigliere Gioiella. 

"Ignoti hanno dato fuoco all'autovettura del consigliere ma non è il primo atto intimidatorio - scrive la Cgil -  In precedenza, altri amministratori del Comune di Castel San Giorgio sono stati bersaglio di analoghe azioni. All’amministratore colpito da questo grave atto esprimiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza. Qualche giorno fa, nelle strade di Nocera si sparava… Accadeva anche alcuni mesi addietro. Registriamo anche lo scioglimento di amministrazioni locali e sindaci che vengono allontanati per collusioni e infiltrazioni. Uno scenario, quello dell’Agro Sarnese Nocerino, sempre più cupo e grave".

"Urge un capillare controllo del territorio - prosegue la Cgil - bisogna garantire livelli di fiducia e tranquillità che possano consentire agli amministratori locali lo svolgimento sereno delle funzioni che sono state loro democraticamente attribuite e ai cittadini tutti un livello di sicurezza adeguato.E' necessario ed urgente che Prefettura, Questore e Governo, vista la delicata situazione qui denunciata, predispongano un piano straordinario di tutela e vigilanza".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agro Nocerino, minacce all'ex consigliere Gioiella: sicurezza a rischio

SalernoToday è in caricamento