rotate-mobile
Cronaca

Furti e rapine in aumento, tavolo tecnico in prefettura

Il Comitato provinciale per l'ordine e la pubblica sicurezza ha disposto ulteriori misure per contrastare gli episodi legati alla microcriminalità

Furti, rapine e reati predatori in generale in aumento a Salerno e provincia nel 2012 e nei primi mesi del 2013: questo il trend registrato nel corso della riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la pubblica sicurezza, tenutasi presso la prefettura di Salerno alla presenza del prefetto Gerarda Maria Pantalone, dei vertici provinciali delle forze dell'ordine, del procuratore generale Lucio Di Pietro e del sindaco Vincenzo De Luca.

L'azione di contrasto delle forze dell'ordine ha permesso di individuare gli autori dei reati, che per la maggior parte sono cittadini di nazionalità straniera provenienti dai campi nomadi delle province di Caserta e di Napoli. Non mancano però anche elementi della criminalità locale, per lo più giovani, che trovano nel furto le risorse per procurarsi la droga.

Sono state quindi definite - si legge in una nota della prefettura - anche alla luce delle linee investigative delineate dal procuratore generale della Repubblica, moduli di intervento che realizzino un più efficace controllo del territorio, mirato sia per fasce orarie che sulle arterie di accesso alla provincia salernitana, in sinergia con i piani interprovinciali già in atto, ed una specifica strategia in chiave preventiva da realizzarsi mediante servizi congiunti con la polizia municipale, per il cui ausilio il sindaco De Luca assicura la massima collaborazione.

Il prefetto Gerarda Maria Pantalone ha, infine, preannunciato la prossima intesa con la Confcommercio e Confesercenti per favorire l’implementazione dei sistemi di videosorveglianza da parte degli esercizi commerciali, collegati con le sale operative delle forze di polizia, che potranno essere agevolati anche grazie ad un contributo fornito dalla Camera di Commercio secondo accordi anch’essi in via di definizione. In occasione di una recente rapina era stato lo stesso questore Antonio De Iesu a suggerire ai commercianti di dotarsi di impianti di videosorveglianza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e rapine in aumento, tavolo tecnico in prefettura

SalernoToday è in caricamento