Operai senza casco per lavori appaltati dal Comune, l'ira di Vicinanza (Cisal)

Vicinanza: "So già che sentiremo usare il solito politichese che il Comune non ha responsabilità e che è colpa della ditta"

 "Il Comune di Salerno, ancora una volta, autorizza lavori alla pubblica illuminazione in totale insicurezza. In piena emergenza sanitaria, con il lavoro che andrebbe salvaguardato, si tratta di uno schiaffo ai tanti operai messi a rischio da una politica scellerata".

Lo ha detto Gigi Vicinanza, sindacalista della Cisal provinciale, denuncia il caso di un operaio sprovvisto di caschetto di protezione mentre è intento a lavorare a diversi metri di altezza per la manutenzione alla rete di pubblica illuminazione in viale della Repubblica, a Matierno. "Spero che il sindaco e l'intera classe politica che amministra il Comune di Salerno possa prendere le distanze da un'immagine che nel 2020 fa davvero rabbrividire - ha detto -. Celebriamo le vittime di incidenti sul lavoro e poi non evitiamo che si operi senza le più elementari norme di sicurezza. So già che sentiremo usare il solito politichese che il Comune non ha responsabilità e che è colpa della ditta. Per questo mi auguro che il sindaco Vincenzo Napoli possa chiedere la revoca dell'appalto per quella che deve ritenersi una grave inadempienza. Per l'emergenza sanitaria non si possono tralasciare il resto dei problemi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Curiosità, coppia del salernitano si ricongiunge da Maria De Filippi

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento