Sicurezza in litoranea: scatta la task force da Salerno a Eboli

Da circa una settimana, infatti, il nucleo prevenzione crimine, reparto speciale della Polizia di Stato, Campania-Basilicata è impegnato con i suoi agenti su tutta la fascia costiera per garantire maggiori controlli

Non solo la presenza dei carabinieri, ma anche un servizio di controllo del territorio predisposto dalla Questura di Salerno.  La fascia costiera salernitana viene presidiata senza sosta, garantendo una maggiore tranquillità e sicurezza a turisti e residenti. Da circa una settimana, infatti, il nucleo prevenzione crimine, reparto speciale della Polizia di Stato, Campania-Basilicata è impegnato con i suoi agenti su tutta la fascia costiera da Pontecagnano a Capaccio, passando per Eboli.

Soddisfatto per i nuovi controlli giornalieri l’assessore comunale alla sicurezza di Eboli Vito De Caro: “Ringrazio il Questore, che da subito si è mostrato attento alle problematiche del territorio a sud di Salerno, in particolare della litoranea che attraversa i comuni di Pontecagnano, Battipaglia, Eboli e Capaccio, inviando operatori specializzati alla prevenzione del crimine che saranno presenti per tutta l’estate.  Per questo motivo - spiega - il sindaco Massimo Cariello, molto attento alle problematiche delle periferie, come la prostituzione, controlli al codice della strada, immigrazione, mi ha immediatamente incaricato di avere questo personale anche sul nostro territorio ed in sinergia con il dirigente del commissariato di pubblica sicurezza di Battipaglia, il vicequestore Antonio Maione, a cui va il mio personale apprezzamento per la disponibilità, il comandante della Polizia Locale di Eboli, Cosimo Polito, nonostante le attività siano ridimensionate per la turnazione estiva delle ferie, è riuscito a predisporre una pattuglia, che collabora con gli equipaggi della Polizia di Stato, raggiungendo in una settimana già ottimi risultati. E’ solo l’inizio, sicuramente bisogna fare di più, ma l’amministrazione comunale sarà forte e decisa contro tutti quelli che non vorranno rispettare le regole. Eboli non diventerà terra di confine, ma rimarrà città di storia, arte, cultura e legalità”.

Una sinergia, quella tra la Polizia di Stato e la Polizia Locale di Eboli, che già in passato aveva garantito risultati tangibili, quando i vigili urbani erano stati affiancati, in altre iniziative. Risultati che si attendono anche in questa occasione, grazie alla nuova collaborazione ed ai turni di presenza sul territorio concordati anche con il comandante della compagnia dei carabinieri di Eboli, il capitano Alessandro Cisternino. Positivo anche il commento del primo cittadino: “Grazie alla disponibilità dei nostri caschi bianchi ed alla presenza delle forze dell’ordine, mettiamo in campo concrete azioni a tutela della sicurezza dei cittadini in un’area delicata e sensibile quale è la fascia costiera - commenta  Cariello - Il nostro organico di Polizia Municipale è sottodimensionato, ma nonostante questo garantisce la collaborazione da sempre con le forze dell’ordine impegnate sul territorio, come in questa occasione in cui affianca gli agenti della Polizia di Stato, come aveva fatto in passato con le altre forze dell’ordine. La sicurezza rimane una priorità per la nostra amministrazione, voglio complimentarmi con l’assessore De Caro che ha immediatamente attivato le sue competenze per un settore delicato quale è quello dell’ordine e della tranquillità per i cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un salernitano in Cina: la testimonianza di Francesco Musto

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Caso sospetto di Coronavirus a Salerno: oggi l'esito dei test, l'ira del web per "l'imprudenza"

  • Coronavirus, primo caso sospetto a Salerno: paziente trasferito al Cotugno

  • Lutto a Castellabate, muore il maresciallo dei vigili Vincenzo Cilento

  • Coronavirus, due ragazze cilentane in quarantena

Torna su
SalernoToday è in caricamento