menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Molo Masuccio

Molo Masuccio

Incidente, incendio e naufragio tra Santa Teresa e Molo Masuccio: ma è un'esercitazione

L’esercitazione è finalizzata a testare le comunicazioni di emergenza e la risposta alla chiamata dei mezzi navali ed aerei di Soccorso in considerazione dell’approssimarsi della stagione estiva

La Capitaneria di Porto di Salerno, diretta da Gaetano Angora, il 24 giugno effettuerà una esercitazione SAR complessa: alle ore 10, tra il porto Masuccio Salernitano e la spiaggia di Santa Teresa, verrà simulata la collisione tra due natanti da diporto in navigazione. Dopo l'incidente, una delle due unità affonderà, mentre i due membri dell’equipaggio si dirigeranno a nuoto verso la scogliera del porticciolo. Sull’altra unità invece, verrà simulato lo svilupparsi di un principio di incendio che causerà ustioni all’unica persona presente a bordo: lo stesso, dopo aver domato l’incendio, richiederà i soccorsi contattando la sala operativa della Capitaneria di Porto di Salerno. Una volta giunti sul posto i mezzi navali della Guardia Costiera con a bordo il Team del CISOM, presteranno assistenza al diportista ustionato che successivamente verrà condotto sulla spiaggia di S.Teresa dagli OPSA della CRI, per la rianimazione da parte dal personale della Capitaneria.

Nel frattempo un Elicottero dell’82° Centro S.A.R. Aeronautica Militare di Trapani provvederà mediante l’impiego di aereosoccorritori a recuperare i naufraghi che hanno raggiunto a nuoto la scogliera del porticciolo. L’esercitazione è finalizzata a testare le comunicazioni di emergenza e la risposta alla chiamata dei mezzi navali ed aerei di Soccorso in considerazione dell’approssimarsi della stagione estiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento