rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Nuovo attacco del sindaco De Luca alla stampa: "Non leggete i giornali locali, non buttate soldi"

L'Ordine dei Giornalisti: "Toni inaccettabili. Un conto è il diritto di critica, altra cosa è l'insulto sistematico nei confronti di un'informazione attenta, puntuale e professionale"

Malumore tra i giornalisti salernitani, a causa delle parole del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, tornato a prendere di mira la stampa, a distanza di una settimana dall'ultimo attacco alla categoria, quando consigliò ai cittadini di preferire le zeppole ai quotidiani. "Non leggete i giornali locali, non buttate soldi. È tutta malvivenza, come direbbe il senatore Razzi", ha detto ieri il Primo cittadino.

Indignazione per le offese del sindaco, dunque, da parte delle penne salernitane e dell'Ordine dei Giornalisti della Campania  che è sceso in campo a riguardo stigmatizzando i toni che il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, ha usato nei confronti dell'informazione della nostra regione. Toni inaccettabili. Un conto è il diritto di critica, altra cosa è l'insulto sistematico nei confronti di un'informazione attenta, puntuale e professionale, come si legge in una nota.

E' lecito domandarsi, tra l'altro, come mai il sindaco piuttosto che prendere provvedimenti legali, qualora fosse possibile, nei confronti dei singoli giornalisti colpevoli, a suo avviso, di diffamazione o falsa informazione, si ostini a bersagliare l'intera categoria, scadendo in generalizzazioni che, in quanto tali, si smentiscono da sole.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo attacco del sindaco De Luca alla stampa: "Non leggete i giornali locali, non buttate soldi"

SalernoToday è in caricamento