menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palumbo

Palumbo

Capaccio Paestum, il sindaco rinuncia a parte dell'indennità per la mensa agli alunni

"I soldi risparmiati sono destinati all’introduzione della mensa scolastica nella scuola media Vannulo in contrada Rettifilo, l’unica sul territorio comunale ad effettuare il rientro pomeridiano", ha detto il primo cittadino

Ha rinunciato parzialmente alla sua indennità per garantire la mensa scolastica agli studenti. Ed il suo esempio è stato seguito anche dal vicepresidente del Consiglio Comunale. E' il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Palumbo: "Il sottoscritto, quale dipendente pubblico, avrebbe potuto optare per un’aspettativa e di conseguenza percepire l’indennità piena a carico del Comune di Capaccio Paestum oppure mantenere l’incarico lavorativo, riducendo del 50% l’indennità da sindaco. - ha detto - Ho optato per la seconda scelta, riducendo lo stipendio da sindaco e facendo così risparmiare dei soldi alle casse comunali", ha aggiunto, annunciando così la riduzione dell’indennità da sindaco del 50%.

Le dichiarazioni

"I soldi risparmiati sono destinati – continua Palumbo – all’introduzione della mensa scolastica nella scuola media Vannulo in contrada Rettifilo, l’unica sul territorio comunale ad effettuare il rientro pomeridiano. Inoltre, i componenti delle Commissioni, impegnati nella stessa giornata in più Commissioni, percepiranno un solo gettone di presenza. Questo consentirà di ridurre notevolmente i costi dell’Ente. Inoltre, tra questi, il vicepresidente del Consiglio Comunale, Giovanni Piano, ha rinunciato completamente a qualunque forma di indennità e di gettone di presenza".  Infatti, il vicepresidente Piano, ha rinunciato ufficialmente a tutte le indennità e ai gettoni di presenza, per lo svolgimento del suo ruolo amministrativo. "L’avevo promesso in campagna elettorale ai cittadini di Capaccio Paestum – spiega Piano – che avrei rinunciato a ogni indennità in caso di elezione, a prescindere dal ruolo ricoperto. Si tratta di una scelta personale dettata dalla volontà di voler contribuire attraverso i soldi che l’Ente risparmierà alla realizzazione di interventi utili alla comunità".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento