rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Cronaca Pagani

Smaltimento illecito di rifiuti speciali: sequestro a Pagani, 3 denunce

In 10 o 15 anni sono stati smaltiti 30.000 – 40.000 metri cubi di rifiuti speciali, senza autorizzazione. Disposto, dunque, il sequestro preventivo dell'area

I Carabinieri del Noe di Salerno, agli ordini del Capitano Giuseppe Ambrosone, insieme a quelli del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, a Pagani, in località Torretta, hanno apposto i sigilli ad una intera area di cava di oltre 40.000 metri quadrati, compresi gli impianti e le attrezzature, ad eccezione degli uffici amministrativi.

 

L'operazione di polizia giudiziaria, coordinata dalla Procura Nocerina, è culminata con la denuncia di tre persone, alias i legali rappresentanti delle società a vario titolo coinvolte nella vicenda giudiziaria. In particolare, a seguito dei controlli,  è emerso che presso l’area di cava, erano per l'appunto operanti tre distinte società accusate di avere abusivamente installato ed attivato un impianto per la  produzione di calcestruzzo che produce emissioni in atmosfera, in assenza di autorizzazione e di avere stoccato in diversi anni ben 3.000 metri cubi di rifiuti speciali, oltretutto depositati alla rinfusa, senza alcuna copertura e completamente esposti agli agenti atmosferici, su un’area sprovvista di pavimentazione o sistema di regimentazione delle acque meteoriche e di dilavamento, senza tutela delle matrici ambientali. In 10-15 anni sono stati smaltiti 30.000 – 40.000 metri cubi di rifiuti speciali, senza autorizzazione.  Disposto, dunque, il sequestro preventivo dell'area.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smaltimento illecito di rifiuti speciali: sequestro a Pagani, 3 denunce

SalernoToday è in caricamento