Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Smaltiva rifiuti in modo illecito: blitz dei carabinieri, nei guai imprenditore di Eboli

Si tratta del titolare di un’azienda bufalina della frazione Santa Cecilia. E' stato accertato lo smaltimento di effluenti zootecnici sul suolo attraverso un canale consortile e anche di acquee reflue provenienti dalla sala mungitura

I carabinieri della Stazione di Santa Cecilia hanno deferito in stato di libertà un imprenditore di 48 anni, originario di Eboli, titolare di un’azienda bufalina.

I dettagli

Si tratta del titolare di un’azienda bufalina della frazione Santa Cecilia. E' stato accertato lo smaltimento di effluenti zootecnici sul suolo attraverso un canale consortile e anche di acquee reflue provenienti dalla sala mungitura. L’attività rientra in un contesto di servizi finalizzati alla prevenzione e repressione di reati in materia ambientali che causano inquinamento di falde acquifere, di corsi d’acqua, del fiume Sele e del Mar Tirreno. Gli effetti devastanti sono deleteri nel particolare periodo estivo, soprattutto in chiave turistica. Le acque inquinate prima di sversare in mare aperto, vengono spesso raccolte ed utilizzate per l’irrigazione dei campi, con potenziali conseguente anche per il settore ortofrutticolo. L'attività rappresenta il prosieguo di accertamenti iniziati dal mese di aprile con la collaborazione del Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pontecagnano Faiano: erano stati individuati e deferiti all'Autorità Giudiziaria cinque titolari di aziende bufaline per reati ambientali con il sequestro di aree inquinanti per circa 20mila metri quadrati, comprensivi di vasche ed impianti per la raccolta di liquami.
  


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smaltiva rifiuti in modo illecito: blitz dei carabinieri, nei guai imprenditore di Eboli

SalernoToday è in caricamento