menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I volontari

I volontari

Solidarietà, "Per Aspera ad Astra" aiuta l'ucraina scampata dalla violenza sessuale

Lombardi, una volta venuto a conoscenza delle difficoltà economiche della donna, non si è tirato indietro nel finanziare il viaggio di Liudmyla verso un centro specializzato di Padova

Una mano tesa può cambiare la vita ad una persona. E, in effetti, è proprio vero che chi salva una vita, salva il mondo. Lo sa bene Giovanni Lombardi, imprenditore salernitano, che si è voluto rifare a Cicerone per dare vita alla sua ultima iniziativa, l'associazione benefica "Per Aspera ad Astra". Una Onlus attiva su tutto il territorio regionale, con una vocazione naturale verso i più deboli e i malati. Una solidarietà silenziosa e lontana dai riflettori, in prima linea per i meno fortunati, come è avvenuto nel caso di Liudmyla Patyk.

La storia

La vita della 40enne ucraina, vittima di un tentativo di violenza sessuale a cui è scampata per miracolo, è ricominciata proprio grazie a quelli che lei definisce i suoi “angeli custodi”: Giovanni Lombardi e Rosaria Napoli, quest'ultima responsabile dell'associazione “Anerc”. Lombardi, una volta venuto a conoscenza delle difficoltà economiche della donna dializzata e in attesa di un doppio trapianto di rene e pancreas, non si è tirato indietro nel finanziare il viaggio di Liudmyla verso un centro specializzato di Padova. La "Aspera ad Astra", infatti, ha provveduto a saldare ogni eventuale spesa. Alla donna, dunque, saranno fornite tutte le cure post-operatorie del caso e si sta pensando a trovarle un lavoro e una nuova sistemazione. Ma le iniziative continueranno anche nell'imminente periodo natalizio, con la "Per Aspera ad Astra".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento