menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Massimo Pica

Foto Massimo Pica

Luci d'Artista: soluzioni e proposte anti-caos, riunioni a Palazzo di Città

Intanto i Figli delle Chiancarelle hanno scritto all'Anac, Autorità Nazionale Anticorruzione Trasparenza ed Integrità, ed al suo Presidente Raffaele Cantone, per segnalare la mancanza di dati dell’Arpac

Si sono tenute oggi diverse riunioni politiche e tecniche per risolvere le problematiche legate al traffico e al caos nei week-end di Luci d'Artista. Tra le varie proposte, la chiusura parziale di Via Roma dalle Poste Centrali al Teatro Verdi e poi il contrasto a mezzi pesanti che non provvedono alla prenotazione. Questi ultimi dovrebbero essere dirottati su zone meno trafficate. Tante le soluzioni esaminate ed i faccia a faccia tra assessori, consiglieri e dirigenti comunali.

Intanto i Figli delle Chiancarelle hanno scritto all'Anac, Autorità Nazionale Anticorruzione Trasparenza ed Integrità, ed al suo Presidente Raffaele Cantone, per segnalare la mancanza di dati dell’Arpac, l'Agenzia per l'Ambiente della Regione Campania, circa la rilevazione sull'inquinamento atmosferico durante gli ultimi weekend di Luci d'Artista. "Ci riferiamo a quelli che evidenziano l'inquinamento dell'aria da traffico automobilistico, NOx (Ossidi di Azoto) - PM10 (Polveri) - SO2 (Ossidi di Zolfo) - CO (Monossido di Carbonio), benzene. Sul sito dell'ARPAC i dati in questione risultano non rilevati o non pervenuti nei due ultimi weekend, cioè quello di fine novembre e del ponte dell'Immacolata, proprio nei giorni di maggior congestione e di inquinamento da traffico verificatisi a Salerno. E questo appare beffardo soprattutto considerando la grande quantità di auto e pullman che hanno causato la totale paralisi del traffico cittadino", concludono i Figli delle Chiancarelle.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento