Modifiche orarie ai treni Frecciarossa: l'ira dei sindacati, interviene anche Santoro

Filt e Cgil: "Grandi difficoltà le provocheranno non solo ai pendolari, che pur di lavorare e non abbandonare le loro famiglie viaggiano tutti i giorni, ma anche alle centinaia di utenti che usufruiscono di tale sevizio"

"Apprendiamo, con rammarico e grande preoccupazione, che dal 15 dicembre verranno apportate delle modifiche orarie al Frecciarossa 9606, treno con partenza prevista per le ore 5.20 da Salerno e diretto a Roma Termini. Tale modifica farebbe slittare la partenza, posticipandola alle ore 5:38, con inevitabili ripercussioni anche sulle coincidenze del trasporto regionale". Anche le segreterie provinciali di di Filt Cgil e Cgil Salerno intervengono sul possibile taglio di Trenitalia.

La riflessione

"Parrebbe, che all’interno della nuova offerta, sia anche scomparso il Frecciargento delle ore 17:28 che collega Roma Termini a Salerno, anch’esso indispensabile per il rientro dei pendolari. Queste modifiche,  - continuano i sindacalisti - ci lasciano terribilmente perplessi rispetto alle grandi difficoltà che provocheranno, non solo ai pendolari, che pur di lavorare e non abbandonare le loro famiglie viaggiano tutti i giorni, ma anche alle centinaia di utenti che usufruiscono di tale sevizio. Come Organizzazione Sindacale , da sempre vicina ai lavoratori ed ai cittadini,  anche stavolta non ci sottrarremo", hanno osservato.

L'appello

Chiediamo, pertanto, agli attori in indirizzo, un impegno congiunto, urgente e determinante affinchè questo disagio venga risolto. 
 
 

E sul caso, intanto, interviene anche il consigliere comunale e provinciale Dante Santoro:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Parlerò domani stesso con i vertici di Trenitalia per evitare la soppressione di un treno vitale per gente che non chiede altro di poter essere messa in condizione di raggiungere il luogo di lavoro. Inoltre farò gioco di squadra con il sindaco di Napoli de Magistris e tutte le istituzioni sensibili al tema per dimostrare che non resteremo a guardare immobili, eventuali scelte dannose per le nostre comunità."
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Salerno usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Sparatoria ad Angri, ferito un imprenditore: a novembre un attentato alla sua azienda

  • Coronavirus: contagiata una persona a Vallo, il nuovo caso

Torna su
SalernoToday è in caricamento